Dal 20 Ottobre 2021 riconfigurazione dei mux Rai



Fra 30 giorni, e precisamente da Mercoledì 20 Ottobre, tutte le emittenti tematiche della Rai saranno visibili esclusivamente nella modalità video MPEG-4.

Rai News 24 (LCN 48), al momento, continuerà le proprie trasmissioni in MPEG-2.
Rai 1, 2 e 3 manterranno ancora sia la versione standard che quella in alta definizione.
Rai 1, 2, 3 (in MPEG-2) e News 24 resteranno sempre nel mux Rai 1.

Contemporaneamente sarà spento definitivamente nella stessa data il mux Rai 2 composto dai seguenti canali:

Rai 5 (LCN 23)
Rai Storia (LCN 54)
Rai Sport (LCN 58)
Rai Scuola (LCN 146)



Rai Radio3 Classica
Rai GrParlamento
Rai Radio Tutta Italiana
Rai Radio Techetè
Rai Radio Live
Rai Radio Kids
Rai Radio1 Sport
Rai Radio2 Indie

Alcune delle emittenti sopra elencate saranno riposizionate nel mux Rai 3 , mentre le altre verranno ricollocate nel mux Rai 4.

Pubblicità

Tre mesi allo Switch-off TV. Oggi 27 maggio ore 15 ; “D-Day.it” in diretta con i protagonisti del settore.

Tratto da:

https://www.dday.it/redazione/39559/tre-mesi-allo-switch-off-tv-il-27-maggio-ne-parliamo-in-diretta-con-i-protagonisti-del-settore

📺
📺

Spot NUOVA TV DVB-T2 del Ministero dello Sviluppo Economico

Assicurare un’adeguata informazione per i cittadini sui tempi e le modalità di transizione verso la Nuova Tv Digitale. È questa la principale finalità della campagna di comunicazione, al via oggi, che accompagnerà gli utenti verso il passaggio al nuovo standard tecnologico DVB-T2 e che si concluderà a giugno 2022.

Tavola rotonda sullo Switch-off TV a un anno dalle scadenze. Live streaming il 1 settembre alle 11:00 By DDay.it

 

Il resoconto di “365 giorni allo Switch Off del DVB-T”.

  • 1 settembre 2021: passaggio emittenti SD MPEG-2 del DTT allo standard MPEG-4. Soluzione trasparente per tutti i tv e decoder HD e 4K. Purtroppo ci sono circa 9 milioni di televisori non ancora predisposti per la ricezione dell’MPEG-4. Contando secondi dispositivi e seconde case, si potrebbe arrivare a un allarmante stima di 15 milioni di pezzi (circa 45% ascolti Auditel).

  • 1 luglio 2022: dismissione banda 700 Mhz DTT con riduzione di più di un terzo della banda di trasmissione attuale sul DTT, necessità di passaggio al DVB-T2 che garantisce più banda, per sopperire a questa drastica riduzione.

  • il mercato dei decoder vede un notevole calo nelle vendite (circa 500 mila nel 2017, circa 300 mila nel 2019), a favore dei televisori, il cui polliciaggio preferito rimane la misura media 32 pollici. Quest’anno mercato tutto sommato stabile rispetto allo scorso anno

  • Rai: sviluppo paritario di tutte le piattaforme disponibili (DTT+SAT). Sul DTT, giugno 2022: tutta l’offerta di canali solo in HD, si valuterà se inserire anche il canale 4K. Sul SAT si sta lavorando per il miglioramento di Rai 4K e della sua programmazione. Non è al momento in previsione l’uso di HEVC al di fuori del canale 4K.
    Smartcard Rai: verrà data a chi, col passaggio al DVB-T2, non riceverà più i segnali del DTT.

  • Mediaset: dal 1/1/2021 su satellite solo SD MPEG-4 per tutti i tematici, prevista campagna promozionale unica dello Switch Off di satellite e digitale terrestre a partire da fine settembre. Previsti crawl a video sui canali coinvolti. Necessità di passare all’HD il maggior numero possibile di canali, previsione di completare l’operazione entro il 2022. L’uso dell’HEVC sul DTT dipenderà dalla penetrazione di questo standard sui televisori. Si valuterà per un eventuale canale 4K.

  • TivùSat: lo Switch Off del satellite riguarderà dal 01/12/2020 Tv8 e Cielo, dal 01/01/2021 i tematici Mediaset e La7d. Nel corso del 2021 toccherà a tutti i generalisti.
    Dal 18/12/2020 tutti i Rai 3 TGR Regionali saranno aggiunti in SD MPEG-4 su TivùSat.
    Campagna pubblicitaria del “Camaleonte Ugo” (foto qui: https://www.facebook.com/tivusat/posts/3205095392858904) di LaTivù dedicata allo Switch Off del satellite